Luci Italiane: Playground Storytelling #03

3
2063

Lo storytelling di Luci ItalianeL’azienda
Luci Italiane produce e vende articoli di illuminazione di fascia medio alta. L’impresa ha una lunga storia artigianale e nonostante le piccole dimensioni è presente in oltre 50 Paesi grazie ad una rete di grossisti, negozi al dettaglio, agenti, e altri attori.

Il trailer
Un gran numero di piccole medie imprese italiane ha basato gran parte della propria fortuna sul brand Made in Italy. Ultimamente questo approccio commerciale ha mostrato i propri limiti costringendo le aziende a cercare mercati nuovi, distanti e non sempre facili da gestire. Sorgono quindi alcune sfide su mercato, strategie e comunicazione: come affrontarle?

I temi
Aggregazione di imprese, Artigiani, Brand, Comunicazione, Crowdsourcing, Design, Identità, Internazionalizzazione, Mercato, Piccole e Medie Imprese (PMI).

Questo in sintesi, ma nello storytelling parliamo anche di treni, viaggi e carbone! Curioso di saperne di più? Non ti rimane che leggere…

[issuu autoFlip=true width=550 height=389 embedBackground=%2352A228 printButtonEnabled=false backgroundColor=%23222222 documentId=120522082359-744aedcdbb8d4cbbaab45e7b3d2cca0d name=luci-italiane-storytelling username=frogmarketing tag=aggregazione unit=px v=2]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica con email:
[scarica_storytelling file=”http://play.frogmarketing.it/files/2012/05/Storytelling_Lucitaliane_Landscape.pdf” title=”Storytelling Playground Luci Italiane”]

Se ti è piaciuto questo storytelling puoi leggere gli altri oppure partecipare al prossimo Playground.

3 COMMENTS

  1. Complimenti. Complimenti per lo storytelling, per l’analisi e per le conclusioni. L’azienda oggetto del testo è stata fortunata; non sempre si trovano esperti in grado di comprendere a fondo e affrontare nel modo più appropriato una situazione difficile.

    • Grazie Daniela! A breve il nuovo Storytelling per continuare a imparare e crescere condividendo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here