Comunicazione, organizzazione e motivazione

0
1113

Vuoi saperne di più su cosa possiamo fare nello specifico?

Scarica subito i dettagli in pdf! Download

Frogmarketing si occupa della Comunicazione Interna per le aziende  Un’azienda funziona bene perché gli uomini che in essa lavorano sono capaci di comunicare, creare, vedere oltre, organizzarsi, gestire ed essere leader e risolvere problemi. Li chiamano soft skill ma le conseguenze sono tangibili sia dal punto di vista lavorativo ed economico. Inoltre, l’importanza di questi fattori si è ampliata negli ultimi anni in seguito alla sempre maggiore velocità e ai sempre più frequenti cambiamenti che richiedono apertura, comunicazione, coesione e leadership. Non basta più fare e fare bene, bisogna anche imparare a fare meglio e a fare qualcosa di nuovo domani.

Lavorare sulle risorse umane nelle aziende è una necessità e una sfida. Tutti sanno che bisogna ottimizzare tutto ma pochi pensano a mettere in grado le risorse umane di auto-realizzare il proprio potenziale. Le PMI, come se non di più delle grandi aziende, hanno bisogno di risorse umane curiose, aperte al cambiamento, motivate, capaci di adottare nuovi modi di organizzarsi, abili nel raccontare l’azienda ed efficienti. Nonostante queste considerazioni siano comunemente accettate, si tende a pensare che queste capacità siano una dote innata o solo una questione di esperienza. La verità è che si possono imparare e che l’esperienza ci rende solo più efficienti, non necessariamente più efficaci.

Secondo l’Harvard Business Review il clima aziendale determina da solo tra il 20 e il 30% della prestazione organizzativa. Migliorare il clima aziendale, l’organizzazione, la propensione a risolvere i problemi, aumentare la curiosità, l’apertura al cambiamento non sono più opzioni sono passaggi imprenscindibili per migliorare l’azienda non solo e non tanto nel breve periodo ma anche e soprattutto nel medio lungo.

Ogni azienda dovrebbe avere un solo obiettivo per le proprie risorse umane: lavorare meno ore, lavorare meglio, cambiare di più velocemente e innovare di più.

Comunicazione e motivazione: mettersi in gioco per capirsi e ascoltare.

 Ti trovi negli spogliatoi. A fianco a te c’è uno ti chiede “Tocca a te, sei pronto? I ragazzi contano su di te”. Perché c’è sempre qualcuno che conta su di noi. Qualche volta è in alto, altre di fianco. E non puoi nemmeno stare dentro gli spogliatoi per sempre anche perché fra un po’ è già troppo tardi.

C’è stato un tempo in cui bastava esserci su quel campo. Bastavo io, e bastava ognuno di loro con le loro idee e metodi. C’è stato un tempo in cui è sempre funzionato così.

Adesso tutto cambia. E’ cambiato. Sta cambiando.

Oggi in campo ci servono tutti, al loro meglio, ci serve capire cosa fanno gli altri, ci serve fare qualcosa di nuovo. Oggi in campo non va più uno solo. Ci va una squadra non da motivare ma da ispirare, coinvolgere e mettere in grado di fare il proprio meglio.

Un pensiero ci accomuna tutti quanti, un pensiero si rende oggi più che mai squadra:

Mettiamoci in gioco, cambiamo, ascoltiamo

Entriamo in campo e per la prima volta, dopo tanto tempo, sentiamo che siamo di nuovo tutti lì. Adesso sì, possiamo goderci lo spettacolo anzi possiamo esserne protagonisti.